Fiabe per bambini: non leggerle, ecco perché!

5 Aprile 2018   /   diMarina Iuele  / Categories :  Fiabe per bambini

Fiabe per bambini: chi lo ha detto che  devono essere considerate solo racconti?

Chi ha stabilito che non sia decoroso, che sia infantile, inutile e puerile, leggerle da adulti?

Le domande non sono provocatorie, signori miei, sono invece necessarie per aiutarmi a condividervi le mie riflessioni sulle fiabe per bambini.

In effetti domandiamoci CHI ha interesse ad etichettare le fiabe come racconti di sola fantasia. Chi le vede come leggeri, innocui, non adatti a “persone serie”, quali noi siamo.

 

Da quando scrivo fiabe per bambini, quasi tutte le volte in cui ho parlato coi miei lettori, ho dovuto spiegare una cosa.

Quando mi chiedono “Per che fascia di età sono indicate le tue fiabe?”, rispondo che le mie fiabe sono indicate per bambini “Dai 5 ai 99 anni”.

Questo perché credo che a cento anni,  se di fiabe ne abbiamo lette abbastanza, forse (ma forse!) non ce ne sia più bisogno.

 

Mi guardano, taluni, e mi sorridono di un sorriso un po’ tirato il cui sottotesto ormai riesco ad intuire in modo abbastanza esatto “Sì, vabbè…adesso comincia la tiritera che in fondo siamo tutti un po’ bambini e bla bla bla…”.

 

Fiabe per bambini: SIAMO DAVVERO ANCHE I BIMBI CHE ERAVAMO?

Eh sì! Lo siamo sì. Come per le matriosche, ritengo che l’adulto che oggi siamo contenga la giovane donna o il giovane uomo che fino a poco tempo fa eravamo…e quel giovane uomo (o quella giovane donna) ha memoria, dentro di sé, dell’adolescente che  è stato…e quell’adolescente non ha scordato il bambino o la bambina che era…non ci sono  parti di noi  che sono morte,  né archiviate! Solo siamo progrediti con l’età, e forse con ciò che abbiamo imparato, ma non abbiamo mai smesso di essere quel bambino o quell’adolescente!

 

Dimenticarcene o, ancor peggio, ricordarcene ma sentirci infantili, immaturi o addirittura stupidi se “sentiamo ancora certi impeti”…non solo, secondo il mio sentire, è un vero peccato…ma è anche molto pericoloso!

E’ pericoloso perché ci costringe e vivere “scissi” fra ciò che realmente  sentiamo e  ciò dichiariamo al mondo  di sentire.

Spesso, troppo spesso, noi nascondiamo, per pudore o giudizio verso di noi, quel che sentiamo.  Confondiamo l’espressione del sentimento con la debolezza…mentre quando impariamo ad esprimere il sentimento ci rendiamo conto di quanto questo ci  renda forti.

 

Ma quando leggiamo (o ci facciamo leggere!) le fiabe, noi guardiamo negli occhi quella parte di noi e con quello sguardo la nutriamo, le permettiamo di “essere”, ancora!

 

Le fiabe per bambini a chi sono utili, dunque?

A tutti i bambini che sono riusciti a salvarsi…malgrado noi.

 

 

 

Se vuoi saperne di più vai subito alla sezione CONTATTI.

Hai  già visitato la mia pagina Facebook? Clicca QUI.

 

 

  • Follow us:

Potrebbero interessarti anche questi


OLTRE IL VELO: FIABA PER UNA BAMBINA

OLTRE IL VELO: FIABA PER UNA BAMBINA

Al di là del velo. Tu eri e sei sempre stata al di là del velo. Ed ora che sono tornata nel luogo in cui ora sto, pulsa il desiderio di descrivere questo straordinario viaggio, perché anche da questa parte del velo resti memoria del nostro meraviglioso incontro.   Sono arrivata a te, in qualche […]

Continua a leggere
PROVARE PAURA…ED ESSERE AUDACE?

PROVARE PAURA…ED ESSERE AUDACE?

Audace…si può provare paura e nel contempo essere audace? Si direbbe di no, vero? Nella nostra cultura un uomo o una donna audace non ha paura, è temerario, coraggioso, affronta quasi con spavalderia le difficoltà…o così parrebbe. Una delle mie 13 STORIE DAGLI ANTICHI IMPERI, precisamente una storia di origine inca,  narra proprio di un ragazzo, […]

Continua a leggere
UN(o) altro #SalTo18 fantastico

UN(o) altro #SalTo18 fantastico

Si è appena concluso UN(o) altro #SalTo18  che attendevamo da un anno e per il quale abbiamo con tanto entusiasmo lavorato. #SalTo18 ovvero il nostro mirabile Salone del Libro di Torino ci ha, quest’anno più che mai, messo una grinta addosso davvero pazzesca! Temevamo che la frenetica Milano ci togliesse la nostra kermesse cittadina, temevamo che […]

Continua a leggere

1 commenti

Rispondi